mercoledì 18 agosto 2010

C'è più la grazia?


Cerco la grazia
impalpabile come zucchero a velo
e trovo fiere fameliche
copie stinte di maschi alla deriva.
Sonia Ognibene


La grazia, più bella ancora che la bellezza.
(Jean de la Fontaine -Adonis)

6 commenti:

Miriam ha detto...

Sono assolutamente d'accordo con il senso delle parole che hai pubblicato!
Sempre di più constato che la grazia femminile sta assumendo un'entità che nei nostri tempi diventa un qualcosa da mettere ai margini, viene scanzonata e ridicolizzata come fosse un'entità inutile che persino molte donne ripudiano quasi fosse un prodotto mostruoso e retrogado che ingombra e limita la propria vita.
Per indole sono a favore di una grazia rinnovata e moderna, con sfumature che si legano al proprio modo di esprimere se stesse secondo la propria naturale inclinazione, senza scimmiottare nessuna in particolare, anche perchè e per fortuna, siamo tutte diverse e uniche!!!
Poi ci sono donne divine per eccelenza....ma questo è un altro discorso....
Bacione a te, graziosissima Sonia!

Sonia Ognibene ha detto...

Sì, Miriam, sembra che oggi le donne si vergognino di mostrare il loro lato più "etereo". Alcune poi non sanno proprio cosa sia, perché troppo prese dai modelli volgari che ci propina continuamente un certo tipo di TV e di cui i rotocalchi sono zeppi.
Datemi una donna con la grazia (non di una regina, perché anche loro si sono adeguate allo standard) di Audrey Hepburn, la cui bellezza discreta, non ostentata, e il suo impegno concreto negli anni della maturità per i bambini più sfortunati, hanno fatto di lei una vera icona di grazia e bellezza!

Grazie per la "graziosissima"...
:-D

MadiS ha detto...

E' vero, la grazia è sparita. Diventata inutile...
Eppure è una delle cose che io ho sempre ammirato di più... evidentemente non capisco niente.

Sonia Ognibene ha detto...

No, MadiS, invece hai capito tutto.
Purtroppo è una virtù ormai rara, ma esiste ancora.
Un abbraccio.

renzo brollo ha detto...

grazie a te per averlo letto, Sonia.

Sonia Ognibene ha detto...

Prego, Renzo!
Un abbraccio.