sabato 16 aprile 2011

Chi farebbe eccezione?


"Un giorno, quando sarai madre, capirai molte cose:

che nessuna mamma al mondo

reputa cattivo il proprio figlio, per esempio.

E' impossibile ammetterlo perfino davanti all'evidenza.

E lo sai perché? Perché lo ha visto nascere,

lo ha tenuto fra le braccia, lo ha cullato,

ha visto i suoi sorrisi, lo ha sentito balbettare "mamma"

e lo ha vegliato controllando il suo respiro.

Ogni mamma ricorderà quel figlio e lo giustificherà.

Io non faccio eccezione."


(tratto da "Il segreto di Isabel" - Sonia Ognibene)

28 commenti:

tiziana ha detto...

Così belli, così veri, questi versi.

FreeScots Methos ha detto...

non sono madre, ma sono assolutamente d'accordo e credo che non farò eccezione quando (e se) mi troverò a ricoprire quei panni.

Sonia Ognibene ha detto...

Grazie Tiziana cara, sono versi semplici ma sentiti.
Buona domenica

Sonia Ognibene ha detto...

Spero che non ci capiti mai, cara FreeScots.
Un abbraccio grande.

Strega Bugiarda ha detto...

Sonia, non sai quanto il tuo scritto tocca il mio cuore... sono parole che nel silenzio della solitudine...rimbombano assordanti...
Un sorriso in cammino

Chiara ha detto...

Non essendo mamma, guardo queste parole dall'altro lato.
Beh, direi che è proprio tutto vero, anche se ci sono madri che non la pensano proprio così (per fortuna non è il mio caso!) :-)

Adriano Maini ha detto...

Magnifici versi!

Simo ha detto...

ciao Sonia, è sempre piacevole leggere i tuoi post. Condivido il tuo trafiletto, non sono madre e non so se avrò mai la fortuna e la gioia di diventarlo...,ma avendo avuto la fortuna di leggere il tuo romanzo e conoscendo in quale circostanza questa mamma ha espresso tale pensiero non auguro a nessuno di provare sulla propria pelle quella circostanza
Ti auguro una buona domenica della palme. Un abbraccio

Sonia Ognibene ha detto...

Mia cara Strega Bugiarda nel silenzio di quella solitudine io ti sono vicina.
Ti abbraccio forte.

Sonia Ognibene ha detto...

Cara Chiaretta (scusa il vezzeggiativo) quando sarai madre (che sia tuo figlio biologico o meno) sentirai che non esiste amore più immenso e appagante. Quando sarai madre spero che il dolore descritto nel mio libro non ti sfiori mai. Che la vita ti sorrida sempre!

Sonia Ognibene ha detto...

Adriano, sei gentilissimo! Grazie di cuore.
Un abbraccio.

Sonia Ognibene ha detto...

Simo, sono felicissima che tu l'abbia letto e l'abbia apprezzato, perciò ti ringrazio.
Dalla vita, qualunque sia la strada che percorrerai, spero tu possa trovare solo realizzazione e serenità.
Un abbraccio forte, cara.

Danilo ha detto...

C'è molta verità in queste parole

Lara ha detto...

Cara Sonia, apprezzo moltissimo i tuoi versi. Non solo come persona, ma come madre.
Ciao!!!
Lara

Sonia Ognibene ha detto...

Grazie Lara, mi fa molto piacere!!!
Ciao cara, buona serata!

Sonia Ognibene ha detto...

Sì, Danilo... non so se anche per un padre sia lo stesso, ma credo di sì. Un abbraccio.

Maraptica ha detto...

Non so... conosco mamme che hanno denunciato i propri figli. Forse essere madre vuol dire anche capire quando un figlio compie un'azione malvagia e per questo, deve pagare. Ciao :)

Sonia Ognibene ha detto...

Credo che io farei in modo che mio figlio denunci se stesso, facendogli capire il male causato ad altri. Ma, come madre, penserei ai suoi sorrisi innocenti dell'infanzia e mi colpevolizzerei, probabilmente, perché non ho capito come stava cambiando.
Per fortuna, il problema non mi tocca. Per fortuna l'amore, l'attenzione e i sani valori di rispetto verso il prossimo prevalgono su tutto.
Un abbraccio, cara.

Luigi ha detto...

buona Pasqua Sonia!!!
A presto

Strega Bugiarda ha detto...

Sonia, passo un attimo per inviarti un sorriso e un augurio di Pasqua gioiosa e serena.
Gingi la strega stregolata.

Sonia Ognibene ha detto...

Grazie, Luigi, sei molto caro! Buona Pasqua anche a te!

Sonia Ognibene ha detto...

Mille sorrisi per una Pasqua di rinascita anche a te, carissima Gingi!
Ti abbracciooo!

Francesco Zaffuto ha detto...

Mi ricordano quella simpatica frase napoletana: "Ogni scarafone è bello a mamma sua". La natura va assecondata.
ciao

Sonia Ognibene ha detto...

Caro Francesco, se per natura intendi l'indole, non può essere sempre assecondata, perché spesso procura danni a se stessi e agli altri.
Un bacione e buone vacanze pasquali.

TuristadiMestiere ha detto...

non sono madre e quindi non posso esprimermi per esperienza anche se immagino che sia così. Anche se a volte si dovrebbe lottare contro quell'istinto perché è l'unico modo per salvare il proprio figlio...

Sonia Ognibene ha detto...

Verissimo, ma sempre con la forza dell'amore e non del rancore.
Un abbraccio Turista di Mestiere!

Eva Q ha detto...

Non sono mamma quindi posso solo immaginare che queste parole siano vere e sperare che ogni mamma la pensi così.
Sento che per la mia lo è e quindi la ringrazio :)
Un abbraccio

Sonia Ognibene ha detto...

Sì, cara EvaQ, anche se giustificare un figlio non significa ignorare il male che può fare agli altri, ma solo cercare di capirlo e aiutarlo ad espiare e a non sbagliare più.
Farlo diventare un UOMO.
Un abbraccio cara Eva.