sabato 11 giugno 2011

La volubilità dell'animo umano

Com'è volubile l'animo umano: cambia direzione, pensieri, sentimenti con la imprevedibilità di un temporale estivo. Lo sperimento anch'io, giorno dopo giorno, e ciò che fino a ieri per me era vitale diventa all'improvviso un accidente trascurabile.
Mi sto dunque sganciando dalle vicende dell'esistenza umana o sono una farfalla che per infinite volte prende forma di crisalide per ritornar farfalla, in un ciclo senza fine?
Continua la lettura de "Il cardillo addolorato" e continua la ricerca di me.
Ho lasciato la locanda per una notte e mi sono ritrovata in un rustico immerso tra le montagne.
Poco tempo per inerpicarmi lungo il sentiero che conduceva in alto e per nutrirmi del sole, del vento che muoveva le fronde degli alberi tutt'intorno.
Voglio ritornarci, perché ne ho bisogno, perché in questo momento per essere felice devo perdermi nella bellezza del creato.

18 commenti:

Un tocco di Rosa ha detto...

Bellissimo, molto bello davvero.
È stata una coincidenza o lha voluto il destino che io entrassi a farti visita?
Meglio lasciare la domana aperta visto che non saprei come rispondere!
Comunque, appena ho letto le prime frasi del tuo post mi sono detta: allora non sono l' unica a cadere nelle redini della ( come hai scritto tu) imprevedibilitá di un tempolale estivo, succede anche a me. Belle le tue parole. Come ho detto anche io nel mio ultimo Post, (ogni tanto se non spesso) meglio dirigere la mente dove ci porta il cuore, se ci fa stare meglio.
Un carissimo abbraccio. Baci.

Sonia Ognibene ha detto...

Sì, ho letto il tuo post, mia cara... che belle parole le tue. Diciamo che noi donne siamo in continuo cambiamento, sempre affamate di felicità e di bellezza, ecco perché ti sei ritrovata nei miei pensieri!
Ti abbraccio forte, anche da tanto lontano!

Elio ha detto...

Quando si sale e si trovano luoghi così puri e limpidi è normale riflettere e ripensare a cambiare il proprio modo di vivere e di pensare.
Per "Il cardillo innamorato" ho saputo che è stato tradotto in francese, ma è ancora in corso di stampa. Buona Domenica.

Adriano Maini ha detto...

Ma, si', che in montagna torna il sereno nell'animo!

Sonia Ognibene ha detto...

Mi incuriosisce pensare come potrebbe essere tradotto in francese una prosa tanto "barocca".
Caro Elio, è vero, ci sono certi luoghi in montagna che ti strappano dal quotidiano e ti consacrano all'Eterno.
Un abbraccio forte.

Sonia Ognibene ha detto...

Adriano, quanto vorrei in questo momento che mi fosse concesso la possibilità del silenzio tra le montagne.
Buona giornata!

Luigi ha detto...

ne avrei bisogno anch'io cara...
un bacio sulla fronte!!!

Massimo Caccia ha detto...

Parole che catturano poichè si avverte, dietro le emozioni descritte la verità del vissuto.
Salire, camminare, ritornare, mai identici...

Sonia Ognibene ha detto...

Allora, caro Luigi, cerchiamo di prenderci questo silenzio!
Un abbraccio!

Sonia Ognibene ha detto...

Grazie Massimo! Forse il cambiamento è la chiave per non sentirsi mai vecchi, mai sconfitti.
Un abbraccio.

Lara ha detto...

Belle sempre le tue parole, profonde, cara Sonia.
Può darsi che senza cambiamento, ci sentiremmo sconfitti con più facilità.
Ti abbraccio,
Lara

~*~ Simo ~♥~ ha detto...

i tuoi pensieri sono grandi emozioni per me, nelle tue parole c'è sempre tanta sensibilità. E' bello ascoltarti e camminare con te! buona domenica

Sonia Ognibene ha detto...

Grazie Lara! Quando si cambia, lasciando entrare aria nuova nelle nostre vite, è come nascere una seconda volta, perciò non ci si può sentire vecchi, affranti, abbattuti!
Ti auguro una meravigliosa domenica di... cambiamento... vedi referendum ;-)

Sonia Ognibene ha detto...

Cara Simo, sei sempre così dolce! Anche per me è bello camminare con con te, che mi stai vicina con i tuoi commenti e i tuoi sorrisi.
Spero che questa domenica sia meravigliosa per entrambe!!!

~*~ Simo ~♥~ ha detto...

Buon giorno Sonia, ieri è nato il mio blog...posso invitarti a passeggiare con me? ti aspetto!!!!

Sonia Ognibene ha detto...

Ma certo che sì, cara Simo!
Arrivo subito!

happy runner ha detto...

Non credo sia volubile l’animo tuo, cara Sonia.
Mutevole sì, per i cambiamenti che la vita e gli incontri producono in noi.
Alla farfalla ( mille volte possa nascere curiosa di volare ) dedico il verso dantesco più carico di speranza.

“ E quindi uscimmo a riveder le stelle “.

p.s. potevi farti ape, avremmo avuto ottimo miele di montagna e honey cookies in locanda.
bacio :)

Sonia Ognibene ha detto...

Caro Happy Runner, è vero, mutevole è l'aggettivo più adatto e le tue parole sono molto sagge!!!

P.S. Ape, dici? Comunque sono una farfalla che fa ottimi biscottini al burro... va bene ugualmente?

Grazie sempre per la tua "poesia".