domenica 17 giugno 2012

Ospiti speciali in locanda

Sì, ho avuto ospiti in locanda, tipi strani, scuri, notturni e nottambuli, tipi che entrano senza voler arrecare disturbo (ma ne arrecano tanto), esseri di passaggio dalla mia locanda in cerca di un posto dove vivere e mettere radici. Ma questa volta sono stata ostile perfino io, perciò posso solo aggiungere: “Care (mica tanto) blatte del sottosuolo, scusatemi se non vi ho permesso di installarvi in locanda, scusatemi se non vi ho offerto pasti per rifocillarvi, scusatemi se ho chiamato l’omino in tuta bianca e mascherina, ma ho dovuto scacciarvi come si deve e con la tempestività del caso (considerata la portata delle vostre prossime proliferazioni). No, la locanda non potrà mai essere il vostro luogo ideale e neppure di passaggio. Buone vacanze, allora, dovunque voi siate… e, sia chiaro, molto lontane dalla brughiera”.

10 commenti:

Antonella ha detto...

M a che bel post divertente su una cosa che potrebbe far saltare anche i nervi...brava, hai colto il lato ironico...quando io ho avuto i topolini campagnoli non ci sono riuscita a cogliere l'ironia! Ciao. buona domenica.
Antonella

Sonia Ognibene ha detto...

Grazie Antonella! In effetti i nervi erano piuttosto tesi ma ho dovuto fare qualcosa per me e anche per loro: mica potevo dargliela a bere che mi stavano simpatici se andavo in giro con bombolette e stucco per tappare buchi e sbarrargli la strada! Comunque, quando hanno visto l'omino hanno capito in modo INEQUIVOCABILE che dovevano andarsene! Ciao cara ;-D

strega bugiarda ha detto...

e mentre scappavano dalla brughiera spaventatissimi cantavano oh girl... oh girl...
un sorriso bellissima
la streghetta stregolata.

Sonia Ognibene ha detto...

Ah Ah Ah... :-D lo erano per davvero spaventatissimi!!! Un abbraccio fortissimo, Gingi mia!

Luigi ha detto...

cara Sonia: io ho ingaggiato una battaglia personale con le tarme, ma non so se ne uscirò vincente!!!
Un abbraccio

Sonia Ognibene ha detto...

Caro, caro Luigi, la parola magica è una sola: disinfestazione!!!
Un abbraccio a te, che il sole illumini la tua giornata!

Andrea ha detto...

Magari non erano neppure bravi a cantare come gli originali ... sbaglio o qua fa un pò più frescolino che da me?
Ciao
Andrea

Sonia Ognibene ha detto...

No, cantavano proprio male! Caro Andrea, ti sbagli, qui non fa fresco affatto... mi sto sciogliendo... aiuto!
Un abbraccio! :-)

Elio ha detto...

Ho avuto la stessa disavventura con le formiche che, comunque, sono meno invasive se non si lasciano proliferare. Ho risolto la cosa scovando il nido e mettendo un prodotto che le allontana lungo il cammino da loro intrapreso per entrare da noi. ora se la spassano solo in giardino, ma nel tuo caso hai fatto bene a disinfstare. Un caro saluto.

Sonia Ognibene ha detto...

Guarda, Elio, l'idea migliore che abbia mai avuto!