mercoledì 7 novembre 2012

Nebulosità corporea e onirica...


Arditi inganni
di fuggevoli sogni.
Già alla deriva.

Sonia Ognibene

14 commenti:

Antonella ha detto...

Bellissimo, sono tuoi questo haiku?
Anche la fotografia è splendida.
Un abbraccio.
ùAntonella

Sonia Ognibene ha detto...

Pensa, cara Antonella, che non avevo pensato affatto alla spartizione delle sillabe, ma senza accorgermene (me lo hai fatto notare tu) ho composto un haiku, anche se l'argomento non è propriamente la natura!
La foto è presa dal web.
Buona giornata, cara , io fra un po' vado al lavoro.
Baci

Gabe ha detto...

bello il tuo haiku,splendido il cielo della foto,
come stai Sonia?un saluto affettuoso

Sonia Ognibene ha detto...

Grazie, Gabe, bentornata!
Io sto bene, ma potrei stare meglio ;-)
Tu come stai? Dipingi?
Ti abbraccio forte.

Gautier ha detto...

Non conoscevo la definizione di "haiku" ma è stato sufficiente una breve ricerca in rete per illuminarmi. Del resto quando le sensazioni fluiscono generando un pensiero e il pensiero si tramuta in parola... poco importa l'etichettatura (te lo dicevo che non amo le etichette)...
un sorriso

Sonia Ognibene ha detto...

Anch'io detesto le etichette perciò con me puoi star tranquillo: non catalogo le persone per reddito, lavoro, origini, nazionalità, orientamento sessuale, appartenenza religiosa.
Un sorriso anche a te e che ti accompagni per tutto il week end.
p.s. Grazie per aver risposto alla mia domanda, quanto mi hai detto lo terrò per me.

Gautier ha detto...

Nuvole nere come corvi, vento di scirocco fortissimo al quale gli alberi che si chinano con devozione e foglie a cumuli che sembrano piovere dal cielo. Così inizia questa nuova giornata. E mi piace!
Buona domenica Sonia

Sonia Ognibene ha detto...

Che bello questo tuo pensiero.
Che la natura sia in subbuglio oppure no, la nostra anima deve comunque esultare!
Buona domenica, Gautier! :-)

Gautier ha detto...

Ogni volta che gli occhi si posano su qualcosa, quel qualcosa suggerisce un pensiero o suscita una sensazione. Questa mattina ho messo nelle parole la piacevolezza dello stupore delle 5.30 di un mattino di novembre.
un sorriso, con l'augurio di una giornata con qualche motivo di meraviglia...

nella ha detto...

Poche parole per esprimere un'immensità.....
Ma come si può intuire il vento dell'inganno si placato e tutto ritorna alla deriva....
Ciao Soniuccia....

Daniel ha detto...

A volte penso che i sogni siano solo inganni. Altre volte sono convinto diano interpretazioni importantissime. Un abbraccio. Daniel

Sonia Ognibene ha detto...

Finché conserviamo lo stupore di fronte a un nuovo giorno saremo sempre bambini pieni di speranza. Grazie, caro Gautier.
Buon fine settimana!

Cara Nella, tutto si placa prima o poi... perfino gli inganni.
Ti abbraccio, mia cara.

Caro Daniel, i sogni non ingannano se nascono dei nostri desideri più profondi, più autentici. Grazie ad essi, spesso conosciamo meglio noi stessi, le nostre paure, le nostre emozioni e forse, dico forse, ci invitano a prendere strade che conducono alla pace. Afferra quella pace, amico mio. Vivi!

Daniel ha detto...

Cara,
la via della pace è quella della libertà dalle paure e della realizzazione...
un forte abbraccio

Sonia Ognibene ha detto...

E allora, caro Daniel, liberati da quelle paure e sarai di un passo più vicino alla tua realizzazione.
Ricambio l'abbraccio.