venerdì 29 giugno 2018

New York, un'altra tappa del divenire


E potrei continuare all'infinito, 
ma New York è il mondo: 
cruda e splendida, generosa ed egoista.
Spietata, nel bene e nel male,
ti rovista nelle membra e nei pensieri.
Mi ha condotta lontano 
e al centro più profondo di me.
Dovrò tornarci.
E con maggiore consapevolezza.







Nessun commento: