lunedì 26 dicembre 2011

Feste natalizie in locanda

Al di là degli auguri di serenità, prosperità e gioia che molti dispensano senza alcuna reale convinzione, mi auguro davvero che nei giorni a venire (quando le luci si spegneranno e gli addobbi rimossi faranno tornare le nostre case spoglie come i nostri cuori) possiate avere sempre un pasto caldo, un tetto sulla testa, energie e coraggio per affrontare le asperità del cammino, la solidarietà delle persone vicine e lontane, il sorriso di un amico e anche l'aiuto materiale di un amico, perché le parole senza le opere valgono ben poco. 
A voi tutti, che penso sempre, visito e commento quando mi è concesso, auguro la Luce della Speranza.
La vostra fedele locandiera

27 commenti:

❀~ Simo ♥~ ha detto...

La tua luce sarà una piccola fiamma che arde nel mio cuore, grazie Sonia e contraccambio sentitamente

cosimo ha detto...

Le luci migliori e sempre accese sono i gesti di chi ci sta accanto, vicino o lontano che sia, aiutandoci ad attraversare la vita nei momenti di una qualsiasi difficoltà.
Buona Luce:-))

La Duchessa ha detto...

Bellissime parole, grazie e auguri di cuore!

Lara Ferri ha detto...

E' l'augurio migliore, questo che ci hai lasciato, cara Sonia.
E purtroppo sono convinta che ne avremmo tanto bisogno.
Ti abbraccio con affetto,
Lara

dandelion67 ha detto...

Molto sentito questo augurio...
Serene Festività Sonia..
un caro saluto..
dandelìon

LdC ha detto...

Meravigliose queste parole Sonia..che condivido in pieno.
Personalmente non amo fare gli Auguri finti. Non amo nulla di tutto cio'che e'effimero o parvenza. Preferisco tacere. Conosco bene la poverta'e le difficolta'di chi e'senza un tetto di quando anche scaldare una stanza possa diventare un lusso.
Pero'talvolta anche una parola puo'contare se vera e sincera.
Buona serata Sonia :)

Sonia Ognibene ha detto...

Cari Simo, Cosimo, La Duchessa, Lara, Dandelion e LdC grazie per aver bussato alla mia locanda e avermi portato in dono queste vostre parole che (voi non lo immaginate) mi hanno scaldato più del fuoco del camino.
Vi abbraccio tutti.

Miriam ha detto...

Mi unisco al tuo pensiero, anch'io non amo gli Auguri finti, a costo di passare per essere una persona "strana" preferisco tacere!
Le opere sono sempre quelle che fanno la differenza e prima o poi, qualsiasi gesto o pensiero se non è sincero perde la sua crosta dorata e cade giù a pezzi, come una misera maschera!
A te cara Sonia, un abbraccio per continuare a percepire nel tuo cuore il calore che cerchi e desideri!!!

Sonia Ognibene ha detto...

Grazie Miriam, è proprio il calore e l'amore ciò che desidero più di ogni altra cosa... a volte li avverto altre volte no.
A presto mia cara!

riccardo uccheddu ha detto...

Questo periodo è fatto spesso di ipocrisia, impossibile negarlo.
Ed è anche un po'... tragico doverlo ammettere.
Possiamo però cercare di viverlo (il periodo delle feste) almeno noi che ci rendiamo conto di tutto questo, in modo almeno un po' più autentico.
Anche se non è facile, perchè ipocrisia, volgarità e banalità sono un "affare" che riguarda ogni essere umano... purtroppo!
Un abbraccio e di nuovo tanti auguri.
COMUNQUE.

Sonia Ognibene ha detto...

Sì, Riccardo, siamo autentici, che di ipocrisia e volgarità ce n'è pure troppa in giro.
Il tuo velo di tristezza, però, rattrista anche me.
Continuiamo a sperare, ti prego, non lasciamoci abbattere dalla paura del futuro. Non dobbiamo essere schiavi di un sistema che prima ci ha obbligati a comprare e ora ci dice che non possiamo più farlo.
Possiamo fare a meno di tutto, perché avremo comunque noi stessi e noi siamo la risorsa più preziosa.

Elio ha detto...

Ciao Sonia, grazie per i tuoi auguri, sia quelli di questo post, che quelli che mi hai fatto per il mio compleanno. Sono andato a rivedermi i post che non avevo ancora visto e, dopo avermi preso il tuo abbraccio virtuale ed ammirato "La fille à la perle" di Veermer, sono arrivato qui, dispiaciuto per la tua malinconia. Su Veermer ho visto un film sulla sua vita dove si vedevano tutti i suoi quadri, compreso quello da te pubblicato. Un genio, con moglie gelosa delle modelle.
Per quanto mi hai detto sul mio post, non preoccuparti, perché finché avrò vita verrò a trovarti nella tua locanda virtuale. Sinceramente, non so ancora se ne hai veramente una o se è solo il titolo del tuo blog. Non ho mai affrontato questo problema perché spero veramente di poter venire con mia moglie, un giorno o l'altro, da te (a pagamento, naturalmente). Non si sa mai che riusciamo a toglierti un po' di malinconia. Possiamo cantare, recitare, ballare e raccontarti qualche barzelletta. E' vero che con i tempi che corrono non c'è molto da ridere, ma pazienza, come dici tu, noi stessi siamo la nostra più preziosa risorsa. Buona serata.
PS - Non so se lo conosci già, ma vai a vedere il blog di Cecco Dotti (cugino di Franz). Fa di quelle vignette alla Forattini, una migliore dell'altra.

Sonia Ognibene ha detto...

Carisimo Elio, sono felicissima che non abbandonerai mai la mia locanda (purtroppo e per il momento) virtuale. La mia malinconia si è dissolta grazie alle tue parole e ora vado a visitare il blog che mi hai consigliato!
Abbraccio te e tua moglie con infinito affetto.

CeccoDotti ha detto...

Grazie Elio, per la pubblicità - graditissima e indispensabile - e grazie Sonia, per aver mantenuto la promessa fatta all'Amico Elio.
Per me, le feste - più o meno tutte - sono una vera rottura.
Ci s'incontra con parenti, anche i più prossimissimi, che magari non vedevi da anni, e finché siamo a tavola e si mastica va tutto bene; poi, una volta terminato il "fiero pasto", iniziano le discussioni e quasi sempre si finisce col litigare. Meglio, molto meglio da soli: mangi di meno, digerisci subito e ti diverti il doppio.
Al di là di tutto, è chiaro che è solo il mio pensiero.
Ti auguro, quindi, che si realizzi tutto quello che desideri, perché credo che la vera felicità e la serenità, alla fine, in questo si condensino.
Buon Anno Nuovo, Sonia, e che il cammino ti sia lieve!
Ciao, Francesco

P.S. Grazie per esserti iscritta sul mio blog

Sonia Ognibene ha detto...

Caro Cecco, grazie per questo tuo commento, sei molto gentile e anche terribilmente divertente (terribilmente per quelli che prendi di mira)! Guarda, io le feste negli ultimi anni li ho sempre trascorsi serenamente (più o meno), ma so quanto possono essere orribili con la compagnia sbagliata (solitamente parenti).
A presto, ti auguro un Nuovo Anno meraviglioso...

P.S. Le tue vignette sono fantastiche!

andrea ha detto...

E quando tutti gli addobbi saranno rimossi resterà il calore e la luce dei tuoi auspici sinceri.
Auguri in ritardo ma sinceri.
Un abbraccio
Andrea

CeccoDotti ha detto...

Ciao Sonia e grazie per i complimenti.
Lo so, sono un... ragazzo terribile. Me lo dicono dalle elementari.
Auguri! Auguri! Auguri!
Buona notte, Francesco

Sonia Ognibene ha detto...

Grazie Andrea, sono sicura che lo sono! Spero che il Nuovo Anno ci sorrida, e noi... ci impegneremo a dargli una mano.
Un abbraccio a te!

Sonia Ognibene ha detto...

Davvero, Cecco? Addirittura dalle elementari! Allora continua così, almeno ci regali sorrisi.
:-D Buona giornata!

Sesè ha detto...

Amo la tua locanda, cara Sonia, perchè qui posso dire realmente cosa penso...
Bene: IO ODIO IL NATALE, ODIO LE FESTE COMANDATE E ODIO L'IPOCRISIA E LA FALSITà DELLE PERSONE CHE SI BACIANO E ABBRACCIANO SOLO PERCHè "SI DEVE FARE"!
Ohhh l'ho detto! Anzi l'ho urlato e ti chiedo scusa, di solito sono molto pacata, ma quando ce vo ce vo e adesso sto meglio!! ;))

Nonostante ciò spero, di cuore, che l'anno nuovo ti porti tante belle cose, ma soprattutto la serenità che, a mio partere, è la cosa più importante che ci sia!

Ti abbraccio forte forte
Agnese

Sonia Ognibene ha detto...

Mia cara Agnese, certo che qui puoi dire tutto ciò che pensi! Non bisogna mica essere ciò che non si è! Io, per esempio, ho odiato il Natale con le sue scempiaggini colorate e i vestiti nuovi per molto tempo. Per me il Natale era Gesù che nasceva la notte del 24. Il resto contava zero, anzi mi faceva star male. Da alcuni anni ho cominciato, però, a tollerare le lucine colorate e ad amare questi giorni perché ho la possibilità di dedicarmi maggiormente alle persone che amo e a pensare anche a chi non se la passa bene... allora benvenuto Natale.
Ti abbraccio forte forte anch'io, mia cara!

serenella ha detto...

Grazie per tuo augurio così particolare e sentito. Le luci, i fasti di questo natale, che secondo me doveva essere più sobrio, mi hanno stancata. Aspetto il dopo...e non serà facile per tanti di noi. Sereno 2012. Un bacio.

Sonia Ognibene ha detto...

Prego, cara Serenella. Purtroppo sarà dura per moltissimi, ma anche durante le feste alcune famiglie non avevano da mangiare... ed è ancora più triste.
Un abbraccio.

Viviana r ha detto...

Buona sera locandiera Sonia, il tuo post mi ha colpito molto perchè ancheio penso che troppe parole vengono spese inutilmente e con tanta leggerezza. Ti auguro un 2012 felice a te e i tuoi cari.
Buona vita, Viviana

Sonia Ognibene ha detto...

Carissima Viviana, che bello riaverti in locanda! Non andar via di nuovo. Auguro anche a te e a Mao un 2012 ricco di novità solo positive! Ti abbraccio forte!

LdC ha detto...

Buon Anno Sonia e che sia migliore di quello che sta'per concludersi, per tutti e che riporti certezze, stabilita'e futuro...

Sonia Ognibene ha detto...

Grazie, carissima LdC, li ricambio con affetto infinito! E' bello sapere che l'anno si è concluso con il tuo augurio, amica appena conosciuta ma così attenta! Ti abbraccio forte! :-D