venerdì 2 dicembre 2011

Siamo messi proprio bene...


"La differenza tra la letteratura e il giornalismo?
Il giornalismo è illeggibile
e la letteratura non è letta."

(Oscar Wilde)

8 commenti:

Carmine ha detto...

Ciao.
La citazione si riferisce a qualcosa in particolare?

❀~ Simo ♥~ ha detto...

Condivido l'aforisma, ciao Sonia!

Sesè ha detto...

Oh my Goddd! Adoro Oscar Wilde, ho recentemente comprato un suo libro di aforismi... A parte qualcuno poi sono tutti azzecatissimi!!

Un bacio tutto rosa carissima Sonia
;PP :)))
<3<3<3
Sesè

Sonia Ognibene ha detto...

Beh... Carmine, ieri come oggi, certi articoli di giornali sono incomprensibili e, spesso, grammaticalmente non corretti. La letteratura poi, fa da ornamento ai nostri salotti. Oscar Wilde non sbagliava.
Un abbraccio.

Sonia Ognibene ha detto...

Ciao, cara Simo, felice di riaverti qui! Un abbraccio!

Sonia Ognibene ha detto...

Cara Sesè, che bello vedere questa pioggia di cuori e questa esplosione di affetto! Anch'io trovo che Oscar Wilde abbia delle battute fulminanti ed azzeccatissime. A te un baciotto color lavanda!!!

Elio ha detto...

Certo che leggere i geroglifici egiziani, sarebbe una vera impresa. Personalmente non sono d'accordo con Wilde perché sono due cose completamente separate. Si possono avere buoni o cattivi articoli sui giornali, come si può avere una buona o cattiva letteratura. Ti garantisco che mi leggo (in francese, per fare pratica della lingua) almeno tre settimanali ed un libro per settimana e trovo i casi sopraindicati. Buonanotte Sonia.

Sonia Ognibene ha detto...

Ma Oscar Wilde era un provocatore e anch'io volevo esserlo attraverso un suo aforisma. Certo, ci sono i buoni giornali e gli ottimi giornalisti e chi come te, come me e moltissimi altri, adora la letteratura, ma in generale si va in "tutt'altra direzione".
Un abbraccio forte, mio caro Elio.