giovedì 25 marzo 2010

Scrittrice... portatile

Un gruppo di attori amatoriali capitati qui in locanda mi ha chiesto di scrivere per loro una commedia, una blogger giunta in brughiera per vie traverse mi ha chiesto invece di scrivere in collaborazione un audiodramma, e io non riesco neppure a completare il mio ultimo romanzo per bambini.
Occorre una buona dose di auto-disciplina, unita ad una nuova sferzata di energia e consapevolezza per portare a termine il mio libro e provare a cimentarmi negli altri progetti, per me assolutamente nuovi.
Ma le sfide mi piacciono e conto di buttarmici a breve.
Mi manca solo un piccolo portatile, però, da portare con me ovunque, anche a letto, per approfittare di ogni momento buono e lasciar sfogo alla mia creatività, troppo spesso imbrigliata dagli impegni, dagli eventi e dalle fonti di distrazione innumerevoli e continue.
Riuscirò a trovarlo a un prezzo non stratosferico? Me lo auguro di cuore.

10 commenti:

Mao ha detto...

I portatili si trovano dai 450 euro in poi ma ricordiamoci che chi meno spende, più spende. Non comperare Acer perchè la loro qualità lascia a desiderare nei modelli di basso prezzo. Se si comperano i miniportatili che vanno di moda adesso non ne so nulla e non saprei consigliare. Io acquisterei un bel Apple ma purtroppo i costi sono elevati. Voglio lasciarti un augurio per il libro ma non so che parole usare, non vorrei cadere nella scaramanzia. Comunque mi sono spiegato. Mao

Miriam ha detto...

M'incuriosisce da impazzire il tuo nuovo romanzo per bambini....mi piacerebbe tantissimo avere un dono così grande....Molti scrivono, tanti scrivono, troppi scrivono...ma la qualità spesso è un qualcosa che viene lasciato al caso. Sono convinta che non dev'essere così, soprattutto nel caso si decida di rivolgersi a lettori di un certo spessore quali sono appunto i bambini, che meritano un'attenzione e una sensibilità particolare! Proprio stamattina la mamma di una mia pazientina, la più piccola utente del mio Centro...ha infatti solo due mesi di vita, mi ha raccontato che si è divertita a leggere un libriccino di favole tattili e sonore alla sua piccolina, ovviamente mi sono fatta dare l'indirizzo della libreria, dove vengono fatti anche laboratori di lettura per i bambini!
Perciò mi chiedo come sarà il tuo mentre la curiosità mi divora...
Ti ammiro per quello che ti accingi a portare a termine, faccio il tifo per te, che meraviglia!
Bacioni e scusa se non ti sono d'aiuto per i consigli riguardo al pc...in genere mi faccio dare una mano anch'io!

Sonia Ognibene ha detto...

Mao, io cerco quei portatili che sono la metà di quelli che andavano in giro un paio di anni fa, non quelli piccoli che si tengono sul palmo di una mano. Anch'io prenderei un Apple ma so che i pezzi sono impossibili.
Mao, tu che te ne intendi, allora mi sconsigli di acquistare qualunque mini notebook sui 300 euro?
Grazie per l'augurio sul libro. Tranquillo, non sono superstiziosa.
E in bocca al lupo a voi per quella questione... davvero sgradevole e ingiusta!
Un abbraccio affettuoso.

Sonia Ognibene ha detto...

Cara Miriam
è bello che tu sia così curiosa su come possa essere il mio libro pr bambini e soprattutto che tu sia curiosa in generale nella vita, perché quando si ha sempre voglia di scoprire si resta sempre giovani, attivi, ricettivi al mondo!
E' vero, i libri per bambini hanno davvero una marcia in più a volte e io, benché non sia più una bambina, ne leggo a vagonate.
Grazie perché mi sei sempre vicina e fai il tifo per me.
Ti auguro una meravigliosa giornata e spero tanto di poter trovare un portatile a baso prezzo che non cada a pezzi.
Baci.

happy runner ha detto...

Tu pensa Sonia, che persino qui da Seattle si puo' esserti vicini e fare il tifo per te. Magia del web. Non sarebbe una favola anche questa, se a raccontarla fossero i bambini di oggi ai bisnonni di ieri?
E' tutto cosi' grande qui, ma vuoi mettere il fascino della locanda nella brughiera?
Vai dove vuoi e scopri che non ha eguali.
A presto cara.
Ah! Dimenticavo, qui e' nata e ha la sede Microsoft, se credi faccio una telefonata a Bill e metto una parola per il software del nuovo portatile.
;-)

serenella ha detto...

Ciao Sonia. Anche io ho un portatile piccolo piccolo e carino, che porto con me a scuola, con l'intento di farlo usare ai miei bambini...Sono comodi e funzionano benissimo.
Buona giornata e....grazie per le tue parole da me...

Sonia Ognibene ha detto...

Ma, caro happy runner, mi segui anche da Seattle? Ma che onore!!!
Il fascino della brughiera è innegabile, ma girare ogni tanto come fai tu non mi dispiacerebbe affatto!
Allora, raccontaci, cosa stai facendo di bello, come passi le tue giornate (a parte le corse)?
Se senti Bill (che è ormai in pensione dalla Microsoft) chiedigli se mi regala un suo portatile, anche di seconda mano.
;-)

Che il vento sia con te.

Sonia Ognibene ha detto...

Beata te Serenella! Io lo vorrei tanto... vediamo se riesco a prenderlo a rate.
Figurati, è un piacere rileggerti ancora.
Spero che anche tu stia meglio.
Buon fine settimana.

happy runner ha detto...

Ma certo che ti seguo anche da Seattle, come seguo il volo dei gabbiani e i sentieri costellati di altissime felci del Discovery Park che attraversano un altopiano e in ripida discesa raggiungono la South Beach, parco frequentatissimo dai podisti e da un numero impressionante di cani che trascinano al guinzaglio i loro padroni.
Pare che qui a Seattle il numero di animali domestici superi quello dei bambini.
Ti piacerebbe Seattle e anche il carattere aperto degli abitanti.
Lo sapevi che e' la citta' degli States dove si legge di piu'?
Se vedessi Bill nei prossimi giorni, non manchero' di girargli la tua richiesta.
Un abbraccio
:-)

Sonia Ognibene ha detto...

Sì, dalle tue descrizioni, credo che mi piacerebbe proprio!
Mai come adesso desidero perdermi nella vastità e nella natura.
Poi adoro i cani e leggere, per cui potrebbe essere davvero la mia città, no? ;-)
Se vedi Bill, non sprecare tempo prezioso per perorare la mia causa: segui il volo dei gabbiani e corri, "corri Forrest!".
:-)
Un abbrccio anche a te. Sii felice!